Raccolta poesie “Donne sole”


Fotografia personale

Ciao a tutti!!! Ultimamente ho letto il libro di poesie del noto autore Marcello Comitini, penso che qui in piattaforma la stra maggioranza  conoscano questo poeta.

Una piccola premessa mi è dovuta prima di arrivare alla descrizione del libro: sinceramente ero un pò perplessa a scrivere questa recensione, poichè non è così semplice parlare del lavoro di un  autore del calibro di Marcello Comitini, diciamo che ero un pochino intimorita e anche titubante, perché almeno credo, vi sia una bella differenza il recensire una qualsiasi narrativa e parlare invece di poesie, diciamo che l’ho sempre ritenuto piuttosto che lo debbano fare i veri critici letterari, ma poi mi son detta che avrei scritto né più o né meno le mie impressioni, senza menzionare e analizzare nessuna poesia in particolare. Considerando che questa raccolta mi ha entusiasmata parecchio e mi ha donato molto il leggerla, e come qualsiasi altro libro anche in questo caso, mi fa davvero piacere condividere con voi le sensazioni che mi ha suscitato.

Personalmente definirei questo libro una vera meraviglia poetica, la raccolta è dedicata interamente alle donne di età compresa tra i sedici anni e i cinquanta. La straordinarietà di queste poesie è che ognuna parla del mondo femminile, delle esperienze. sensazioni, emozioni, stati d’animo  prettamente femminili. Da quanto appena detto, mi sono riconosciuta e rispecchiata in tantissime di queste odi e ciò che mi ha lasciata davvero esterefatta, è che tutti questi stati d’animo sono stati scritti dalla penna di un uomo, dalla sua perspicata, poichè diversamente non potrebbe essere, sensibilità. L’autore con leggiadra maestria, ha saputo raccontare la natura delle donne, il loro temperamento e la loro sensibilità nelle diverse tappe degli anni che le stesse attraversano. Come narra la prefazione ogni uomo ha nell’animo una parte femminile e a questo proposito, personalmente aggiungo che anche ogni donna ha una parte maschile intersecato nel suo sé profondo, ma la capacità di Marcello di mettere in versi anche certi turbamenti delle donne in quanto femmine, l’ho trovato davvero eccezionale. Torno a ripetere che in molteplici poesie mi sono ritrovata con le stesse esperienze e impressioni su me stessa che nelle varie tappe degli anni ho provato, sia nelle odi che narrano le emozioni più adolescianziali e sia in  quei versi dedicati alle emotività della donna in età più adulta.

La sua lettura mi ha coinvolta totalmente tant’è vero che sono giunta all’ultima ode senza nemmeno rendermene conto, senza neppure dovere rileggere più di una volta la stessa poesia, cosa che invece nei versi che Marcello posta nel suo blog, alle volte mi capita di dover rileggere, alla prima lettura detto sinceramente, non sempre comprendo al volo il senso della poesia e forse alle volte nonostante le molteplici letture, non l’afferro appieno, più semplicemente può anche accadere che vi dia un’altra interpretazione da ciò che invece intendeva dire lo stesso Marcello.

Per concludere affermo pienamente che questa raccolta sia un bellissimo e scorrevole libro poetico  e oserei dire, non soltanto adatto ad un pubblico femminile ma anzi, anche gli uomini dovrebbero leggerlo, per comprendere appieno l’animo femminile nel percorso degli anni che la donna trascorre, ritengo che sarebbe a loro di notevole aiuto per apprendere l’universo femminile, perchè è proprio di questo ciò di cui parlano queste poesie.

Come sempre qui di seguito il link al blog di Marcello Comitini Per chi fosse interessato all’acquisto del libro lo può trovare su Amazon digitando semplicemente il nome e cognome dell’autore oppure digitando il titolo dello stesso libro: Donne sole

24 pensieri riguardo “Raccolta poesie “Donne sole”

  1. Cara Giusy, nel tuo blog hai parlato di tanti poeti (da Szymborska a Benedetti, tanto per citare i più conosciuti) ma mai con la partecipazione personale e emotiva come in questa tua recensione. Ne sono lusingato e, se mi consenti, commosso dalla tua capacità di trasmettere le emozioni di lettrice e di donna (soprattutto di donna), perché – come tu stessa hai rilevato e messo in evidenza – è proprio all’essere femminile, alla sua essenza e spiritualità, che ho dedicato i miei versi.
    È davvero raro che una raccolta di poesie venga così ben recensita dal lettore. La tua sensibilità e preparazione culturale è una dote assai preziosa. Pongo l’accento su culturale perché è questa tua formazione che ti consente di cogliere le sfumature delle diverse poesie.
    Dici bene quando affermi che alcuni miei versi ti risultano oscuri. Anche questa affermazione dimostra la tua cultura. Avresti potuto tacere questo aspetto. E viceversa, con onestà, come si addice a una persona colta, hai dichiarato qualcosa che a te appare come un limite, ma che invece è intrinseca ai versi, quando l’autore utilizza dei simboli, che sono a lui evidenti, ma che nascondo per il lettore un mondo difficile da scoprire.
    E leggere sul blog poesie – che utilizzano simboli e rimandi – non permette una profonda conoscenza dell’animo né del mondo di chi le ha scritte. Eppure tu spesso ti sei avventurata, e direi con successo, in questo mondo di simboli cercando un senso che il più delle volte è stato quello esatto.
    Grazie infinite.
    Scusa la lunghezza di questo commento, ma non mi era possibile tacere i diversi aspetti che la tua recensione merita di essere posti in evidenza. Domani la pubblicherò integralmente sul mio blog (se me lo consenti).

    Piace a 2 people

    1. Ciao Marcello sono rimasta a bocca aperta dal tuo commento e ti ringrazio di quanto tu hai colto dalla recensione🙏🏻🌷🙏🏻🌷🙏🏻🌷. Sapevo che prima o poi per un verso o per un altro sarebbe saltato fuori anche la mia cultura per quanto mi impegno di tenere un basso profilo, ma del resto alle volte credo sia impossibile rinnegare se stessi, qualcosa traspare e penso sia innegabile, l’importante per me almeno per quanto mi riguarda, è che rimanga una trasparenza e che non diventi predominante, anche per mantenere la promessa fatta a mia nonna: di non perdere mai di vista la semplicità, in un post addietro avevo parlato di questo.
      Per quanto riguarda la mia onestà di lettrice ebbene si, anche i limiti li vedo importanti e per cui da non negare o celare, certe volte sono proprio I nostri limiti che ci fanno migliorare poichè nella vita si può sempre riuscire con un certo impegno, ad abbattere i propri confini!!!
      Per concludere aggiungo che sono onorata se domani o qualsiasi altro giorno, vuoi inserire la recensione sul tuo blog, è davvero… che rimango senza parole… Grazie infinite. 🥀🥀🥀

      Piace a 1 persona

      1. Cara Giusy🌹, quello che ho scritto nel commento lo ripeterò (mutatis mutandis) domani sul mio blog. Grazie d’avermi consesso la pubblicazione. Posso anche su facebook? Ne sarei felice.
        A proposito della tua volontà di tenere un basso profilo (ricordo il post a cui fai cenno) sono d’accordo con la tua scelta che è anche la mia. Nelle mie poesie non troverai mai parole “dotte”. Ma quando l’entroterra è frutto di una certa formazione, questa volente o nolente viene fuori. Ciò che conta a mio avviso è il non reprimersi, non umiliare il nostro pregresso ché tanto è entrato nel DNA e non richiede analisi complesse per trasparire.
        Grazie della tua risposta perfettamente in linea con quanto hai dichiarato nel corso della recensione.🙏🤗

        Piace a 1 persona

    1. Grazie Paola 🙏🏻🌷🙏🏻🌷🙏🏻🌷 posso assicurarti che in questa specifica raccolta le poesie sono si intense e anche molto, ma sono altrettanto scorrevoli sfido chiunque o quasi, a non comprenderle, poi sarà lette da me in quanto donna, emozioni, sensazioni nelle quali mi sono rivista e forse anche questo è stato di notevole aiuto. Grazie del commento e buon pomeriggio 😘

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...