Poesia di Rabindranath Tagore


Fotografia personale

Ognuno di noi ha la propria meta da raggiungere, seppur tra mille difficoltà, in un viaggio alla ricerca della propria identità. Ed è questo il messaggio lanciato da  Rabindranath Tagore poeta indiano contemporaneo di Ghandi.

A lungo durerà il mio viaggio

A lungo durerà il mio viaggio

e lunga è la via da percorrere.

Uscii sul mio carro ai primi albori

dei giorni, e proseguii il mio viaggio

attraverso i deserti del mondo

lasciai la mia traccia su molte stelle e pianeti.

Sono le vie più remote

Che portano più vicino a te stesso;

è con lo studio più arduo che si ottiene

la semplicità d’una melodia.

Il viandante deve bussare a molte porte straniere

per arrivare alla sua,

e bisogna viaggiare per tutti i mondi esteriori

per giungere infine al sacrario

più segreto all’interno del cuore.

I miei occhi vagarono lontano

prima che li chiudessi dicendo:

«Eccoti!»

Il grido e la domanda: «Dove?»

si sciolgono nelle lacrime

di mille fiumi e inondano il mondo

con la certezza: «Io sono!»

27 pensieri riguardo “Poesia di Rabindranath Tagore

      1. Sì, proprio così, anche perché non è la meta a rendere interessante il viaggio, bensì il percorso che si intraprende. e, siccome potremmo tradurre ‘percorso’ con ‘metodo’, significa che il viaggio della vita, perché di questo si parla, è il senso stesso del primo e della seconda. Poi, va da sé, in una dimensione teleologica ha valore anche la meta, ma solo in funzione del viaggio.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...