Due recensioni in una


Ciao a tutti!!! Sempre per cambiare poiché mi stanco di fare le identiche e stesse cose, quest’oggi faccio la recensione di due libri “contemporaneamente” poiché l’autrice è la medesima ossia Alison Belsham ed entrambe le trame seppur differenti, ruotano comunque attorno al mondo dei tatuaggi, protagonista delle indagini il detective Francis Sullivan con la sua squadra e la tatuatrice Marni Mullins.

Alison Belsham è stata ritenuta dalla critica un’intrigante scoperta per il suo genere letterario potente e avvincente, viene paragonata allo scrittore Stieg Larsson colui che scrisse tanto per capirci il thriller “Uomini che odiano le donne” facente parte della trilogia “Millenium”.

Ma andiamo per gradi, qui di seguito la trama del libro “Il Tatuatore” con successivo il mio conciso parere.

dal Web

L’ispettore Francis Sullivan, giovane e ambizioso, è stato appena promosso, e questo è il suo primo caso importante. Marni Mullins, una tatuatrice di Brighton, ha trovato un corpo orribilmente scuoiato. Dalle prime indagini sul cadavere risulta chiaro che non si tratta di un omicidio isolato ma dell’opera di un serial killer. Il modus operandi e la firma sono agghiaccianti: mentre la vittima era ancora in vita, l’assassino ha rimosso intere porzioni di pelle, presumibilmente tatuate. Questa pista porta Sullivan a credere che una come Marni, che conosce il mondo dei tatuaggi come le sue tasche, sia l’unica persona in grado di aiutarlo. Ma lei ha tante ragioni per non fidarsi della polizia. E quando riuscirà a identificare il prossimo bersaglio del killer, lo dirà a Sullivan o si metterà da sola alla ricerca del “Ladro di Tatuaggi”?

Il racconto sembra partire un po’ in sordina poiché il detective appare barcollare nel buio più totale difatti le prime pagine sono piuttosto all’insegna di ipotesi, congetture e quant’altro ma nulla di veramente interessante su cui iniziare le indagini, la storia prende gradatamente forma sino a diventare una lettura più che mai accattivante. Per Alison Belsham scrittrice e sceneggiatrice, questo libro è stato un thriller di esordio e direi molto ben riuscito, una trama possente e più che mai appassionante, il serial killer è metodico e spietato e porta con se un terribile segreto… non mancano di certo i colpi di scena ed è alquanto impensabile cercare di capire la mano di tutti questi delitti. Alla fiera del libro di Francoforte del 2017 è stato definito “Il thriller più originale della fiera”.

Quest’altra invece è la trama del libro “Il ladro di tatuaggi” con annesse le mie sintetiche impressioni.

dal Web

La città di Brighton pullula di vicoli, segreti e sussurri. C’è un intero mondo sommerso che sfugge al controllo della polizia, governato dalle leggi della strada. Nel cuore dell’estate una giovane donna viene ritrovata in fin di vita e, dopo aver trascorso ventiquattro terribili ore di agonia in ospedale, muore in circostanze misteriose. Sul suo corpo è stato lasciato un marchio: un tatuaggio. Quando anche un’altra donna scompare, l’ispettore Francis Sullivan e la sua squadra temono che ci sia un serial killer per le strade della città. Un assassino collegato in modi ancora tutti da chiarire al mondo dei tatuaggi. Ma non appena la polizia identifica un sospetto, Alex Mullins, le cose per Francis si fanno tutt’altro che semplici. Alex, infatti, è il figlio della donna con cui ha un legame molto particolare: Marni, una tatuatrice. Riuscirà a non farsi coinvolgere dai suoi sentimenti per risolvere il caso e fermare l’assassino prima che altre donne muoiano?

Anche questa narrativa è piena di colpi di scena anzi, oserei dire che è tutto un colpo di scena uno dietro l’altro e da questo si può dedurre che il libro risulta essere attraente sin da subito e quando tutto sembra convergere in un’unica direzione e anche il lettore se ne convince, arriva un improvviso e inaspettato mutamento che sarà quello che successivamente determinerà un finale per niente scontato. Una trama ricca di tensione la quale non si smetterebbe mai di leggere, credo sia piuttosto raro trovare un secondo libro della stessa serie seducente quanto il primo.

29 pensieri riguardo “Due recensioni in una

    1. In tutta franchezza non saprei sono entrambi accattivanti, forse forse mi viene da dirti Il tatuatore che come trama è davvero originale e altrettanto lo è il suo epilogo. Sono sicura che ti piacerà molto questa autrice e finirai poi con l’acquistare anche l’altro. Tra l’altro ho letto in questi gg che è uscito un’altro Tjriller dell’autrice, trama completamente differente dai primi due ma sempre come detective Sullivan e la sua squadra e sicuramente lo acquisterò quanto prima 😉 Grazie del passaggio e un affettuoso abbraccio 🥰

      Piace a 1 persona

    1. Bra Emyly, anch’io consiglio di leggere il primo e successivamente se piace l’autrice il secondo, anche se come trame non sono il seguito l’uno dell’altra, ma così facendo s’impara a prendere atto e conoscenza dei personaggi e del vissuto dei protagonisti delle indagini. Grazie e un forte abbraccio 🥰

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...